Iniziative e progetti

CAPITOLO 5

La giornata per la vita
 

La prima domenica di febbraio festeggiamo la Giornata per la Vita, per imparare a rispettare, custodire, valorizzare e promuovere la vita di ogni individuo dal volto umano, a prescindere dalle provenienze e dalle appartenenze, con tanta attenzione a condizioni di fragilità, piccolezza, emarginazione, sofferenza e smarrimento. Il CAV di Alzano coinvolge 22 Comuni e raccoglie fondi offrendo primule sul sagrato delle Chiese. L’iniziativa coinvolge volontarie e simpatizzanti che, per l’occasione, ogni anno, si prestano attivamente e con tanta passione per la riuscita della giornata. E’ sempre una grande occasione per far conoscere l’opera del CAV che, seppur presente da 30 anni sul territorio, ha il vivo desiderio di entrare a far parte del quotidiano di ogni singolo residente che potenzialmente potrebbe contribuire ad aiutare, come volontario e come sostenitore oppure avere bisogno di un
sostegno.

​

Madri soggetto d’amore

 

In occasione della festa di San Martino, patrono di Alzano Lombardo, le volontarie organizzano una giornata a porte aperte presso la storica sede del CAV, in Piazza dei Partigiani. In questo contesto meraviglioso, a fianco della maestosa Basilica, ci si incontra per presentare le iniziative e i successi del CAV. E’ l’occasione perfetta per curare le pubbliche relazioni, per avvicinare nuove volontarie e, con tanta passione, raccontare delle donne da aiutare. La festa di San Martino non sarebbe tale senza un po' di musica. Le volontarie colorano la giornata con spettacoli musicali, cortometraggi realizzati ad hoc e brevi discorsi istituzionali.

​

Progetto gemma
 

Nel 1994 è nato Progetto Gemma, un servizio per l’adozione prenatale a distanza di madri in difficoltà, tentate di non accogliere il proprio bambino. Progetto Gemma offre ad una mamma un sostegno economico che le può consentire di portare a termine con serenità il periodo di gestazione, accompagnandola nel primo anno di vita del bambino. Progetto Gemma è nato per mettere in collegamento le mamme in difficoltà con tutti coloro che desiderano aiutarle. Il contributo degli adottanti è un segno tangibile di presenza e di aiuto concreto, nonché una prima risposta per dare coraggio alle mamme. Ci si può proporre come “adottante”, contattando Fondazione Vita Nova che provvederà all’abbinamento tra adottante e adottato. Il nostro CAV aiuta così concretamente le mamme in difficoltà economica e informa costantemente l’adottante circa le novità e lo stato di salute della mamma e del bambino.

​

Una culla per la vita
 

Il CAV si impegna a far conoscere “La culla per la vita”. E’ una versione moderna della medievale Ruota degli Esposti. Si tratta di una struttura concepita per permettere di lasciare, totalmente protetti, i neonati da parte delle mamme che non intendono tenere il loro bambino nel pieno rispetto della privacy di chi lo deposita. È in luogo facilmente raggiungibile, garantisce l’anonimato della mamma che vuole lasciare il bambino ed è dotata di una serie di dispositivi (riscaldamento, chiusura in sicurezza della botola, presidio di controllo h 24 e rete con il servizio di soccorso medico) che permettono un facile utilizzo e un pronto intervento per la salvaguardia del bambino. La culla per la vita è un’estrema possibilità di accoglienza e di vita che deve servire ad evitare un estremo gesto di rifiuto. A Bergamo si trova presso Monastero Domenicano Matris Domini di Via A. Locatelli, 61.

Logo Ufficiale.png

Trent'anni di vita

  • Facebook

Il CAV risponde 24 ore su 24 ai numeri

340.6153628 / 349.8266482